Nel momento in cui ci si ritrova a dover scegliere un solitario, la donna viaggia con la fantasia e spera sempre nel diamante da sogno,per un uomo invece può essere un po' più complicato.
Quando entrerete in gioielleria il gioielliere prendendo un anello molto probabilmente vi dirà: "

Questo anello è in oro bianco 18kt ed il diamante è taglio brillante,la caratura è 50punti, colore G purezza VVS1"

e voi, lo guarderete con occhi dubbiosi perchè non avete ben capito cos'ha detto?
Tranquilli siamo qui per potervi spiegare come scegliere l'anello giusto tra decine di modelli diversi,trovare quello con cui molto probabilmente pronuncerete la fatidica domanda "mi vuoi sposare?"

Ahimè il primo punto che biogna aver ben chiaro è il budget, sappiamo tutti che le donne vorrebbero il solitario che hanno visto nei film, ma forse molte di loro non conoscono il prezzo e ricordatevi:
"non importa la spesa ma il gesto che si andrà a fare"

Analizziamo la frase sopra citata:


ORO 18kt?


Kt è l'abbreviazione di Carati, una scala usata per misurare la purezza dell'oro. Oro 18 kt vuol dire che la lega d'oro contiene 18 parti di oro puro su 24; dove per 24 carati si intende l'oro puro.
L'oro 18 kt è, quindi una lega costituita, per esprimerla nel sistema decimale, da 750 parti di oro puro su 1000. Le rimanenti 250 parti sono composte da altri metalli che possono essere platino, argento, rame ecc.
Oro 18 Kt contiene il 75% di oro
L'Oro 18Kt è l'oro che troviamo usato più frequentemente in gioielleria poiché una quantità maggiore di oro puro ne rende difficile la lavorazione.


MA DIAMANTE E BRILLANTE NON SONO LA STESSA COSA??


Definiamo la differenza tra i due, diamante è la materia prima dalla quale si decide che tipologia di taglio dare a quest'ultima. La più comune è il taglio brillante caratterizzato dalla sua forma rotonda,per essere definito tale deve avere 57 faccette.Esistono molti altri tagli ad esempio un diamante con taglio a cuore o diamante taglio ovale o a goccia.

Per un solitario solitamente si monta un diamante taglio brillante.


SE SI PARLA DI CARATURA PERCHE' SI DICE PUNTI?


Come tutte le pietre preziose, il peso (e perciò la grandezza) di un diamante è espresso in carati,Un carato è diviso in 100 “punti”. Perciò un diamante di 25 punti pesa un quarto di carato, ovvero 0,25 carati.


COLORE?? MA IL DIMANTE NON è UNA PIETRA INCOLORE?


Qualche volta la gente è sorpresa nell’apprendere che la scala di classificazione dei diamanti va dalla lettera D alla Z. Solitamtente a livello commerciale i più diffusi sono di colore G-H-I.
Nel nostro negozio troverete molti diamanti colore G alcuni colore F anche se il prezzo aumenta ma preferiamo dare prodotti di qualità, raramente utilizziamo pietre colore H.
Molti si chiedono perchè non comprare pietre di colore D o E, il nostro conisglio è considerarle solo nel caso di investimento ( quindi su pietre al di sopra del carato)perchè il prezzo aumenta decisamente rispetto ad es. un colore G.

PUREZZA VVS1?


Anche per la purezza è stata creata una scala :



Partiamo dal presupposto che ad occhio nudo è veramente difficile vedere un'inclusione, si possono vedere più facilmente nelle pietre dalla purezza SI1 a I3, Come per il colore abbiamo fatto una scelta e  nel nostro negozio troverete pietre IF VVS(1-2) o VS1 al massimo VS2 tendiamo ad evitare di comprare pietre S1 perchè come già detto cerchiamo di proporre sempre una buona qualità.
Perche non compriamo FL? perchè è molto difficile trovare delle pietre FL ovvero che non hanno inclusioni nè interne nè esterne molto difficili da trovare in commerci e con un prezzo esorbitante.

CONSIGLI:

Nella scelta di un solitario consigliamo di tenere conto soprattutto della caratura che è forse la caratteristica che maggiormante incide sul costo e sul colore, per quanto riguarda la purezza è sempre importante scegliere una buona purezza ma non "fissatevi" su di essa perchè a occhio nudo è molto difficile vedere i difetti anche se si scegliesse un diamante VS2.

ORO BIANCO,ROSA O GIALLO?


Quando si tratta di solitario consigliamo di prediligere il colore dell'oro bianco perchè riesce ad esaltare appieno la lucentezza della pietra, se si tratta invece di una pietra con un colore al di sotto della  J(quindi visibile a occhio nudo che tende al giallo) un "trucco" che suggeriamo è quello di montare la pietra su oro giallo o oro rosa per poter nascondere questo suo piccolo difetto.

Non vi resta che iniziare la ricerca dell'anello perfetto, buona fortuna!